Fiume

“Elsa M. scompare l’11/05/1972. Lo stesso giorno viene avvistato il cadavere di una donna nel fiume. Viaggia per otto giorni attraverso la Pianura Padana. Viene identificato grazie alla fede nuziale. Ho potuto rintracciare gli articoli originali che descrivono la vicenda nei dettagli e ricostruire il percorso che il corpo ha compiuto prima di essere trovato e sepolto, esplorando gli stessi paesaggi che il cadavere ha attraversato quarantacianque anni prima. Ho seguito per giorni gli argini del fiume. Quando compaio nelle fotografie indosso uno scialle bianco. Lo aveva cucito Elsa M. per mia madre. Questa è la storia di mia nonna.”

Valentina D’Accardi
(Bologna, IT, 1985)

È laureata in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, nel 2016 vince il Premio Setup Miglior Artista Under35, viene selezionata per Giovane Fotografia Italiana #04 ed ottiene la Menzione della Giuria al Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee. Partecipa alla collettiva Ritrattare per la galleria l’Entrepot, nel Principato di Monaco e a Bologna Fotografata, realizzata dalla Cineteca di Bologna. Viene inoltre pubblicato Fiume, un libro edito da Danilo Montanari Editore. Nel 2020 si classifica Terza a Camera Work, premio di fotografia promosso dal Comune di Ravenna e nel 2021 si tiene la personale Abissi, per Photo Open-Up Festival a Padova.

> Melbourne > Eredità: Emanuele Camerini, Valentina D’Accardi, Martina Zanin